Fullscreen
Credits

    Welcome

    EX-Jeans ci catapulta nel suo immaginario anni 50, dove una antica barberia rafforza ed evidenzia la longevità di questa azienda che oramai da decenni tratta con consapevolezza e competenza la cultura del jeans.

    L’aspetto iconografico della pin up rasenta i termini estetici a cui il brand oggi si consolida , assimilando alle specifiche moderne, il tratto distintivo di EX-J group.

    About

    Storia della EX-J group e del suo prodotto di punta: i Blue-Jeans!

    click on image for backstage video

    EX-J

    Azienda Leader nella produzione del Jeans, la Ex-J opera da oltre 20 anni nel settore della moda. Ideata e diretta dall’eclettico titolare Lello Colella la EX-J non è solo un brand ma una filosofia di vita. Ex-J è confronto e ricerca, una vera officina di idee per dare spazio alla creatività. Il cliente di Ex-J non viene nei nostri store solo per comprare un jeans ma per affacciarsi sul mondo e guardare oltre, sicuro di trovare tutto ciò che di innovativo può offrire il mercato con un occhio sempre attento alle tradizioni e alle solide basi del made in italy. La Ex-j, grazie alla creatività e alle buone capacità comunicazionali del titolare Lello Colella, si è sempre avvalsa di figure professionali altamente qualificate che hanno consentito all’azienda un’ottima visibilità nel settore della Moda. Pubbliche Relazioni, Sponsorizzazioni e Eventi mirati sono state le forme comunicazionale maggiormente utilizzate, affiancate sempre da una giusta Immagine Pubblicitaria realizzata attraverso shooting appositamente studiati che hanno assecondato di volta in volta il periodo storico con il quale relazionarsi. Sicura delle proprie capacità e competenze, la Ex-J ha coniato uno slogan che rappresenta perfettamente le aspettative del suo cliente : “ENTRA NEL NOSTRO MONDO E TROVERAI IL TUO”

    Made In Italy

    I blues jeans rappresentano una vera rivoluzione nella moda, iniziata dopo la seconda guerra mondiale. Questo capo giunse in Europa per la prima volta dopo il 1945 portato dai primi turisti americani. Ma le sue origini risalgono al secolo precedente, cioè quando l'intuizione di un emigrante bavarese portò all'utilizzo di un robusto tessuto, precedenternente adoperato per tende e teloni per i carri, per creare pantaloni. Questi "pantaloons" o "waist High Overalls" (tute fino alla cintura) riscossero subito un grande successo tra i cercatori d'oro della California. L'iniziale rozza tela di canapa marrone venne presto sostituita da una tela piu morbida dal caratteristico colore blu indaco, il denim. Questo tessuto - originario della citta francese di Nimes (de Nimes) andrà, così, a costituire l'elemento fondamentale del capo che prenderà il nome di jeans dal nome della citta (Genova, Genes in francese), dove i marinai utilizzavano pantaloni fatti con un tessuto simile chiamato genes. Quel primi modelli furono poi, nel corso del tempo, arricchiti da una serie di dettagli ed innovazioni: furono inserite tasche posterlori e passanti per la cintura che non erano presenti sui primi modelli; nel 1860 un sarto dl Nanon City ebbe l\'intuizione di rinforzare i pantaloni con rivetti in rame nei punti dove il tessutto è soggetto a maggiore sforzo; nel 1926 viene applicata la zip al posto dei bottoni, si passo dalla forma del cavallo dal taglio a U a duelli a 'v' piu confortevole; nel 1931 viene introdotta la sanforizzazrone che permette di limitare il restringimento della tela dopo il primo lavaggio; vengono creati, per assecondare le esigenze dei cow-boy's, jeans in denim grossolano e pesante 13 once; e cosi via ma quell'utile strumento di lavoro (le salopetets in jeans saranno utilizzate da allevatori e contadini ma anche dall'esercito americano come tute da lavoro) divenne ben presto elernento di moda negli anni cinquanta. Complici anche i nuovi mezzi di comunicazione come il cinema. Fu la divisa di guella "gioventù bruciata" che ebbe idoli come Marlon Brando e James Dean; negli anni sessanta fu uno dei simboli della contestazione; negli anni settanta ed ottanta divenne l'abbigliamento informale adottato da tutti. La produzione da quel momento inizio' ad utilizzare materiali alternativi e ad abbinare camicie e giubbini negli stessi tessuti. La crisi degli anni ottanta ha portato ad una flessione della domanda del jeans, che ha trovato nuova linfa vitale con l'ingresso nel mercato degli stilisti. Le grandi griffes hanno, così, riscoperto il fascino evergreen dei jeans reinterpretandoli in mille modi diversi, per forme, colorl e tessuti. Si è passati dal jeans strappatl ad arte, o con squarci nella tela lisa e consunta volutamente, alla versione punk, o alla combinazione di metà gamba in tessuto maschile e metà in tela denim. Stampati animalier, floreali o in disegni barocchi, si sono alternati a "total denin*", in differenti lavaggi, fino alla scoloritura. La ricerca di nuove soluzioni non si ferma: in questa ricerca si inserisce una ditta giovane ma dalla grande tradizione: EX-J.

    01
    02
    03
    04
    05
    06
    07
    08
    09
    10
    11
    12
    13
    14
    15
    16
    17
    18
    19
    20
    21
    22
    23
    24
    25
    26
    27
    28
    29
    30
    31
    32
    33
    34
    35
    36
    37
    38
    39
    40
    41
    42
    43
    44
    45
    46
    47
    48
    49
    50
    51

    Video

    trailer del backstage della collezione Estate 2013


    Contatti

    Informazioni e contatti per assistenza sul brand e prodotti Ex-J

    Napoli Showroom
    • Address: Interporto Campano Nola, (Na)
    • Phone: +39 0818269419
    • Email: info@ex-j.it
    Bologna Showroom office
    • Address: Centergross, Blocco 11 (BOLOGNA)
    • Phone: +39 0516646874
    • Email: comi@ex-j.it

    Contact Us




    Get social


    Copyright

    © copyright 2013, Tutti i diritti riservati
    Theme by PakoWORLD for EX-J